Dimenticata la password?
Registrati
 
Invia un suggerimento ad Alimpresa
 

Diritto Alimentare - Seminario: Origine degli alimenti e Made in Italy.

La tutela del "made in Italy" negli ultimi anni ha vissuto un notevole travaglio normativo e giurisprudenziale, originato dalla necessità di aumentare le difese del mercato nazionale dall'invasione dei "falsi", spesso maliziosamente mascherati da merci nazionali, ma al contempo garantire la libertà imprenditoriale, che comporta anche la possibilità di terziarizzare una parte della produzione eventualmente all'estero garantendone gli standard qualitativi senza per questo venire "criminalizzati" o vedersi attribuire indiretti svantaggi commerciali sul mercato.

La situazione pareva fino a pochi mesi fa stabilizzarsi sul tradizionale concetto di "origine imprenditoriale" elaborato dalla Corte di Cassazione, ma con la sentenza 2648/06 la Terza Sezione ha parzialmente corretto questa impostazione per i prodotti la cui notorietà è strettamente legata alla provenienza ITALIANA, ivi compresi i prodotti alimentari.

Ne è conseguito un quadro del tutto nuovo, che, nelle interpretazioni più estreme, vede introdotto per via giurisprudenziale l'obbligo di indicazione d'origine dei prodotti lavorati o semilavorati all'estero che rechino in etichetta un qualsiasi segno o riferimento all'Italia.

La situazione è tuttavia molto complessa, sia per i risvolti comunitari della questione, sia per l'innesto di una contestuale giurisprudenza dell'Authority della Concorrenza e del Mercato italiana.

ORIGINE DEGLI ALIMENTI E MADE IN ITALY ALLA LUCE DELLA SENTENZA NR. 2648/06 DELLA CORTE DI CASSAZIONE: NOVITA' E RICADUTE SULL'ETICHETTATURA.

Milano, 12 aprile 2006
ALIMPRESA SRL- Corso di Porta Nuova n. 34
ore 9.30 – 13.30

Il seminario analizza la situazione attuale partendo dagli orientamenti giurisprudenziali più risalenti e passando per le innovazioni normative degli anni 2003 - 2005, per prospettare alcune possibili soluzioni del nascente contrasto giurisprudenziale anche alla luce delle costanti indicazioni della normativa e giurisprudenza comunitaria in materia di etichettatura di origine e provenienza di un prodotto alimentare.

Verranno quindi esaminate le diverse opzioni per l'adeguamento delle etichette degli alimenti lavorati o semilavorati all'estero in attesa che la giurisprudenza chiarisca le modalità di etichettatura di origine dei prodotti alimentari, oltre ad essere presentate le novità normative degli ultimi mesi che, per alcuni prodotti, hanno introdotto l'obbligo di indicazione d'origine (es. passata di pomodoro etc..).

Programma:

Ore 9.30

  • PROLUSIONE: LA PUBBLICAZIONE IN GAZZETTA UFFICIALE DEL DECRETO LEGISLATIVO DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA "ALLERGENI" E LA PROBLEMATICA DELLA CROSS- CONTAMINATION: ETICHETTATURA E RESPONSABILITA' DEI PRODUTTORI DI ALIMENTI.
    Relatore: Avv. Vito Rubino, studio legale GASTINI, SIMONELLI, MARELLI E STROZZI, Alessandria.
    L'intervento avrà il compito di chiarire il significato autentico dell'art. 10 del decreto legislativo di recepimento della direttiva allergeni con particolare riferimento alla distinzione fra obblighi di etichettatura e responsabilità giuridica dell'imprenditore.

  • IL "MADE IN ITALY" NELLA DISCIPLINA ITALIANA E COMUNITARIA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AGLI ALIMENTI
    Relatore: Avv. Prof. Paolo Borghi, ordinario di diritto dell'Unione europea, facoltà di Giurisprudenza, Università di Ferrara
    La relazione illustrerà la normativa italiana e comunitaria in materia di "made in", ponendo in evidenza eventuali profili di contrasto della disciplina portata dalla l. 350/03 con le regole comunitarie in materia di marchi ed etichettatura degli alimenti.

  • L'ORIGINE DEI PRODOTTI ALIMENTARI NELLA NORMATIVA ITALIANA, NELLA GIURISPRUDENZA COMUNITARIA E NEGLI ORIENTAMENTI DELL'AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO.
    Relatore: Prof. Giuseppe Coscia, ordinario di diritto dell'Unione europea, facoltà di Giurisprudenza, Università del Piemonte Orientale.
    La relazione analizzerà la giurisprudenza comunitaria in materia di origine e provenienza degli alimenti, le novità normative italiane degli ultimi mesi (con particolare riferimenti ai decreti attuativi della l. 204) e gli orientamenti dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in materia di rapporto fra marchi, claims ed indicazioni d'origine nelle etichette degli alimenti.

Ore 11.00:

  • DIBATTITO E DOMANDE AI RELATORI

Ore 11.30: Pausa caffè

Ore 12.00:

  • LA SENTENZA 2648/06 SULL'APPLICABILITA' DELL'ART. 517 C.P. IN CASI DI ETICHETTE FALLACI SULL'ORIGINE DEI PRODOTTI
    Relatore: Avv. Vito Rubino, studio legale Gastini, Simonelli, Marelli & Strozzi
    La relazione analizzarà la sentenza 2648/06 per evidenziarne le ricadute sull'etichettatura degli alimenti lavorati o semilavorati all'estero, presentando esempi concreti dei possibili effetti dell'applicazione del nuovo orientamento della Corte di Cassazione e tracciando le soluzioni operative.

Ore 12.45:

  • DISCUSSIONE FINALE


Ore 13.30:

  • TERMINE LAVORI
La formula seminariale prevede ampio spazio per la discussione, consentendo ai partecipanti di sottoporre ai relatori le questioni che eventualmente si siano trovati ad affrontare nella pratica quotidiana o i dubbi interpretativi sorti con la lettura delle nuove disposizioni normative o della nuova giurisprudenza.

I partecipanti possono anche formulare per iscritto preventivamente quesiti rivolti ai relatori per sentirne evidenziare la risposta nelle relazioni mantenendo l'anonimato (è necessario utilizzare l'apposito modulo e formulare il quesito con almeno 7 giorni di anticipo rispetto alla data del seminario).

Quota di iscrizione:
350,00 € + IVA per partecipante.

Modalità di iscrizione: [>> scarica modulo]
Inviare entro il 6 aprile 2006 il modulo di adesione a uno dei seguenti recapiti:
E-mail: info@alimpresa.it
Fax: 02 29 01 28 05
Tel: 02 29 00 05 99 – 335/667.54.73

L’iscrizione verrà perfezionata con il pagamento della quota di iscrizione.

Pagamento:
Il pagamento dovrà essere effettuato a mezzo bonifico bancario entro il 6 aprile 2006 ad:
Alimpresa S.r.l. - Corso Porta Nuova 34 - 20121 Milano
Banca Popolare Commercio e Industria - Agenzia 1 - Via Moscova 33, 20121 Milano.
C/C 000000045970 - ABI 05048 - CAB 01601 - CIN H
Causale: Origine degli alimenti e Made in Italy 12 aprile 2006.
La fattura sarà inviata al recapito indicato dal partecipante.

Condizioni Generali:

I posti disponibili sono limitati.
Il seminario si svolgerà con un numero minimo di 15 partecipanti.

Alimpresa si riserva la facoltà di rinviare o annullare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti via fax o e-mail entro 3 giorni lavorativi prima della data del corso.

In tale evenienza Alimpresa provvederà a effettuare il rimborso delle somme ricevute senza ulteriori oneri.

Recesso - Modalità di disdetta:
In caso di impossibilità del partecipante di intervenire al corso è previsto il rimborso della quota versata solo per le comunicazioni effettuate entro e non oltre il 7° giorno lavorativo precedente la data stabilita.
La comunicazione deve essere effettuata per iscritto via fax al numero 02 29 01 28 05 oppure per iscritto a mezzo raccomandata R/R inviata ad Alimpresa S.r.l., C.so Porta Nuova 34 - 20121 Milano.
E' ammessa la sostituzione dei partecipante purché comunicata tramite modulo di adesione entro il giorno precedente al corso.

Tutela dei dati personali:
Ai sensi del d.lgs 196/2003 si informa che titolare del trattamento dei dati è Alimpresa S.r.l.. Si informa altresì che i partecipanti potranno in ogni momento esercitare i diritti di cui all'art. 13 della legge (accesso ai dati, modifica, cancellazione).

Per ulteriori informazioni: formazione@alimpresa.it

Torna su>>>

 
 
Apri l'archivio news

31-10-2008
Aperte le iscrizioni al 5° ciclo della Scuola in Diritto alimentare e dell'Igiene 2009 (Milano: marzo - maggio 2009)


30-10-2008
Seminario: Direttiva 2006/68/CE e Decreto Legislativo 142/2008.
Grandi novità in tema di azioni proprie e grandi opportunità per acquisizioni ed operazioni di leveraged buy out. (Milano: 20 novembre 2008)



19-10-2008
Seminario: Metrologia legale e controllo qualità nel settore alimentare. (Milano: 6 novembre 2008)